197 Views

6 Maggio 2024
FESTA DELLA MAMMA. Rose e bonsai al mercato Campagna Amica di Pistoia, i regali più belli, i laboratori per bambini e la solidarietà

Per i bambini laboratori di bonsai e la possibilità di personalizzare i biglietti di augurio per le mamme

Parte del ricavato del mercato verrà devoluto al Centro Famiglia Sant’Anna di Pistoia, che supporta mamme in difficoltà

Regalare una rosa o un bonsai alla propria mamma non ha prezzo, se poi il pensiero porta anche un contributo alle mamme in difficoltà…

Alla vigilia della Festa della Mamma, sabato 11 maggio in via dell’Annona a Pistoia a partire dalle 9 (e fino alle 12), nell’ambito del Mercato Campagna Amica, figlie e figli potranno regalare alle mamme, rose in vaso e bonsai che letteralmente significa “albero coltivato in vaso con arte”.

Come tutti i sabati, in via dell’Annona, ci saranno i banchi dei produttori di Campagna Amica Pistoia con formaggi della montagna, ortofrutta locale di stagione, carne della Valdinievole e il pescato fresco del Tirreno, grazie alla presenza della Coop. Le Furiose di Viareggio. Non mancherà, come ogni secondo sabato il Parmigiano Reggiano, portato a Pistoia direttamente dall’azienda agricola Nonno Contadino di Reggio Emilia.

Parte del ricavato della vendita di tutti i prodotti agricoli, inclusi rose e bonsai, sarà devoluto a mamme in difficoltà tramite il Centro Famiglia Sant’Anna di Pistoia.

Per l’ente diocesano sarà presente la responsabile suor Rita Vanzan.

A fare gli onori di casa Michela Nieri di Coldiretti Donne Toscana e Pistoia, il presidente di Coldiretti Pistoia Fabrizio Tesi e il direttore Francesco Ciarrocchi.

L’iniziativa nasce dalla generosità della Giorgio Tesi Group e dei produttori di Campagna Amica Pistoia.

Piante di bonsai e di rose saranno destinati ad essere un regalo duraturo, proprio come l’amore per la mamma e i bambini potranno personalizzare i loro messaggi con disegni e messaggi insieme a Lucia, responsabile di Campagna Amica Pistoia.

Inoltre, l’iniziativa prevede la presenza di un bonsaista che terrà un laboratorio per bambini e spiegherà la filosofia dell’arte dei bonsai che, nata in oriente, in Europa arriva ad inizio del 1900 destando la curiosità di tutti. L’ingegno toscano li ha ‘naturalizzati’ grazie in particolare ad un’azienda di Pescia, la Franchi Bonsai, che ha adottato le tecniche anche su alberi mediterranei, dagli ulivi alle sughere, che diventano vere e proprie sculture ‘autoctone’ in movimento.

 

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi