26 Settembre 2019
PISTOIA. Contro il cibo falso si firma nell’Altro Parco in Città

Contro il cibo falso si firma nell’Altro Parco in Città. Domenica 29 settembre a Pistoia, dalle 10 alle 13, si raccolgono adesioni sulla petizione “Eat original! Unmask your food” (Mangia originale, smaschera il tuo cibo), promossa dalla Coldiretti per chiedere alla Commissione Ue di estendere l’obbligo di indicare l’origine in etichetta a tutti gli alimenti, l’iniziativa vede il coinvolgimento di altre organizzazioni europee.
Computer portatile sotto braccio, operatori Coldiretti-Campagna Amica saranno presenti per raccogliere firme (già 8mila le adesioni nel pistoiese) nel grande evento che trasforma il cuore di Pistoia in Un altro Parco in Città, un' esperienza unica per cittadini e turisti grazie all'allestimento di un vero manto erboso, ombreggiato da alberi e piante, nei 1700 metri quadrati delle due piazze simbolo della vita pistoiese: la Piazza della Sala e la Piazza dell'Ortaggio.
Sono ancora tanti i prodotti del carrello della spesa che non riportano obbligatoriamente l’origine in etichetta, dai salumi alle marmellate, dai ragù ai sottoli, dal succo di frutta al pane fino al latte in polvere per bambini.
La petizione Eat original coinvolge, oltre a Coldiretti, altre organizzazioni europee, dalla Fnsea (il maggior sindacato agricolo francese) alla Ocu (la più grande associazione di consumatori spagnola), da Solidarnosc (storico sindacato polacco) alla Upa (l’Unione dei piccoli agricoltori in Spagna), da Slow Food a Gaia (associazione degli agricoltori greci), da Campagna Amica a Fondazione Univerde, fino a Green protein (ONG svedese).
L’appuntamento di domenica 29 si aggiunge alle altre occasioni di adesione da parte dei cittadini: online dal proprio computer https://sceglilorigine.coldiretti.it/, presso tutte gli uffici zona della Coldiretti e nei mercati Campagna Amica.